SECONDO BANDO “LA MONGOLFIERA DI GIORGIA ONLUS 2019”

EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO DI PROGETTI E INIZIATIVE PRESENTATI DA TERZI E DA QUESTI REALIZZATI, FINALIZZATI A FAVORIRE IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DI VITA DI GIOVANI CHE VERSANO IN SITUAZIONI DI DISABILITA’, ANCHE TEMPORANEA.

ANNUALITA’ 2019

1. OGGETTO E FINALITA’
L’Associazione La Mongolfiera di Giorgia Onlus (di seguito l’”Associazione”) si propone di sostenere progetti e iniziative presentati da terzi ed, eventualmente, da questi realizzati, finalizzate a “favorire, attraverso attività di beneficenza, il miglioramento della qualità di vita di giovani e ragazzi che versano in situazioni di disabilità, anche temporanea, con donazioni atte a sostenere progetti o iniziative ludico/ricreativi, sportivi, educativi, scolastici e/o sanitari o che, comunque, il beneficiario/a ritenga utili per una sua riabilitazione o per un suo sollievo psico-fisico”.

Lo scopo dell’Associazione è di procedere direttamente all’acquisto di beni o di servizi che il soggetto ritenga utili per il proprio benessere psico-fisico o, in caso di impossibilità a coprire l’importo totale previsto, di contribuire a una quota parte della spesa segnalata.

I progetti ammessi a contributo possono essere i più disparati, a solo titolo esemplificativo: acquisto di computer, libri, impianti radiotelevisivi elettronici, partecipazione a corsi di yoga, pittura, canto, organizzazione di piccoli viaggi, partecipazione a concerti o a manifestazioni sportive, acquisto di dispositivi medici quali carrozzine elettriche, letti motorizzati, ecc.., qualunque sia il desiderio che, esaudito, possa regalare al/alla giovane un po’ di “leggerezza” e sollievo durante il suo percorso di malattia.

Il presente bando (di seguito il “Bando”) individua i criteri per l’ammissione a finanziamenti erogati dall’Associazione e regolamenta le procedure e modalità per la presentazione di progetti che abbiano quale finalità l’attuazione della mission dell’Associazione.

Il presente Bando viene emesso in occasione del terzo anniversario della mancanza di Giorgia Praloran che ci ha lasciato il 10 ottobre 2016 a causa di un tumore al cervello.

2. REQUISITI SOGGETTIVI DI PARTECIPAZIONE AL BANDO
Possono presentare domanda di partecipazione al Bando soggetti, residenti in Veneto o seguiti da strutture pubbliche sanitarie del Veneto, con le seguenti caratteristiche:
disabilità, anche temporanee, legalmente certificate, con forme di disagio in genere ed età compresa tra i 13 e i 24 anni.
Ogni soggetto non può presentare più di un progetto.
Nel caso di interventi destinati a minori, la domanda dovrà essere presentata da un genitore o da chi ne esercita la patria potestà.

3. AMBITI DI INTERVENTO
I progetti o le proposte presentate dovranno dimostrare che la loro attuazione contribuirà alla riabilitazione o sarà semplicemente di sollievo psico-fisico al/alla giovane disabile durante la malattia.

4. CONTENUTI DEI PROGETTI E DOCUMENTAZIONE DA INVIARE
I progetti dovranno essere presentati utilizzando il modulo scaricabile dal sito web dell’Associazione e dovranno:
● contenere la descrizione del progetto per cui si richiede il finanziamento, con una descrizione dei materiali o dei servizi da acquistare, una eventuale descrizione delle fasi di realizzazione e dei soggetti coinvolti;
● essere destinati ad adolescenti tra i 13 e i 24 anni con disabilità certificata e condizioni di svantaggio e/o disagio;
● essere accompagnati da un prospetto economico di previsione delle spese per l’attuazione dell’intero progetto con allegato, ove possibile, documentazione giustificativa (preventivi richiesti, documentazione attestante il valore dei beni oggetto della richiesta di contributo, …);
● alla domanda dovranno essere allegate: l’autorizzazione del richiedente al trattamento dei dati personali e l’espresso consenso al trattamento dei dati sensibili, da parte dei titolari dei medesimi; in caso di richiesta di contributo destinato a minori, la domanda dovrà contenere tale autorizzazione firmata dal genitore o da chi ne fa le veci;
I progetti devono essere accompagnati da:
● copia di certificazione di riconoscimento della disabilità del destinatario dell’intervento;
● dichiarazione del possesso da parte del destinatario dell’intervento dei requisiti di cui al precedente punto 2 (REQUISITI SOGGETTIVI DI PARTECIPAZIONE AL BANDO);
● dichiarazione di non aver ricevuto finanziamenti da parti di altri soggetti pubblici o privati per la copertura totale delle attività previste nel progetto. In caso di finanziamento già ottenuto da altri soggetti in forma parziale, il progetto potrà essere ammesso a contributo per un importo non superiore alla cifra residuale;

A pena irricevibilità della domanda, essa dovrà contenere espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi di legge (sia del richiedente che dell’eventuale beneficiario minorenne), in difetto della quale la domanda non verrà accolta – copia di documento di identità del richiedente in corso di validità; L’Associazione potrà anche erogare fondi a soggetti beneficiari direttamente segnalati ufficialmente dalle U.L.S.S. di competenza, laddove la necessità di intervento sia rilevata dal personale medico della struttura sanitaria di riferimento dell’interessato. In tale caso l’Associazione si assume l’onere di compilare il modello di  domanda con rappresentanti del/della beneficiario/a e di reperire l’autorizzazione al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi di legge.
L’Associazione si riserva di chiedere, in fase di valutazione dei progetti, ulteriori documentazione utile allo scopo.

5. STANZIAMENTO E LIMITI DEL CONTRIBUTO
A copertura degli oneri di spesa previsti per il presente Bando, viene stanziata la somma complessiva di € 3.000,00 per il periodo dal 10/10/2019 al 10/12/2019.
Eventuali fondi non assegnati verranno riutilizzati per il successivo bando o per finanziare nuove richieste che perverranno all’Associazione dopo la chiusura del Bando.
L’Associazione si riserva di integrare la somma stanziata nei limiti consentiti dal bilancio o dalle previsioni di cassa, qualora vi fossero ulteriori risorse disponibili e in caso di un elevato numero di domande.

6. PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Le domande di partecipazione al Bando potranno essere presentate tra il 10/10/2019 e il 10/12/2019, con l’invio del modulo scaricabile dal sito internet dell’Associazione www.lamongolfieradigiorgia.it o richiedibile all’indirizzo email lamongolfieradigiorgia@gmail.com . Non saranno prese in considerazione domande eventualmente pervenute dopo la mezzanotte del 26/05/2019 .
Il modulo, compilato e firmato, con l’allegata documentazione, potrà essere inviato alternativamente:
● per posta ordinaria all’indirizzo La Mongolfiera di Giorgia Onlus – via G. Mameli n. 81/b -32100 BELLUNO nel qual caso quale data di presentazione farà fede il timbro postale di invio.
● via email a lamongolfieradigiorgia@gmail.com in copia scansionata La domanda dovrà, a pena di inammissibilità/irricevibilità, riportare l’indicazione del soggetto richiedente o di chi ne fa le veci e, del medesimo, i dati anagrafici, codice fiscale, indirizzo di residenza e domicilio, coordinate bancarie, numero di telefono.

7. VALUTAZIONE
La valutazione dei progetti sarà effettuata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione, che potrà avvalersi di eventuali consulenze mediche o di professionisti specializzati nelle materie relative ai singoli progetti, fornite a titolo gratuito da dei consulenti che, su richiesta del Consiglio, potranno presenziare alla riunione del Consiglio Direttivo senza alcun diritto di voto.
La selezione dei progetti e degli importi finanziabili avverrà in base alla verifica dell’urgenza e dell’utilità dei progetti stessi ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo.
I richiedenti dovranno rendersi disponibili per un colloquio conoscitivo con alcuni componenti del Consiglio Direttivo qualora il Consiglio stesso lo ritenga utile per formulare un giudizio più completo ed appropriato del progetto presentato.
In fase di valutazione l’Associazione potrà richiedere documentazione ad integrazione e/o chiarimento di quanto presentato dal richiedente e di quanto richiesto dall’Associazione.
Il giudizio completo di valutazione, composto dalle valutazioni del progetto e da quanto emergerà nell’eventuale colloquio con i componenti del Consiglio, costituirà elemento per la definizione della graduatoria ai fini dell’assegnazione dei contributi.

8. EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI
Al termine della procedura di valutazione, l’Associazione renderà noto ai soggetti richiedenti, con comunicazione inviata ai recapiti indicati in domanda, l’esito della graduatoria, sia che contenga l’accoglimento della domanda con la misura del contributo, sia che la risposta sia negativa con le motivazioni di esclusione. Nel caso di accoglimento, al beneficiario verrà inviata comunicazione con allegato modulo da compilare e restituire da cui si evincerà che la somma aggiudicata non potrà essere utilizzata per l’acquisto di beni o servizi diversi, neanche in parte, da quello indicato nel progetto presentato. Resta fatta salva la possibilità per il beneficiario, per esigenze sopravvenute e motivate, di richiedere l’utilizzo del finanziamento per l’acquisto di un bene o di un servizio diverso, previa rivalutazione ed autorizzazione del Consiglio Direttivo. Con lo stesso modulo il beneficiario, o chi ne fa le veci, si impegnerà a rendicontare la spesa entro 45 giorni dal ricevimento del bonifico bancario (fatta salva proroga autorizzata dal Consiglio dell’associazione su domanda motivata) mediante presentazione delle ricevute/fatture e, eventualmente, a restituire mediante bonifico le somme non utilizzate.
I beneficiari o chi ne fa le veci dovranno inoltre autorizzare la pubblicazione sui social e sui media dell’avvenuta assegnazione del contributo con menzione delle sole iniziali, l’età e la provincia di provenienza. Si impegnano inoltre, nel caso di acquisto di un bene, ad inviare alla mail lamongolfieradigiorgia@gmail.com una fotografia del bene stesso con applicato l’adesivo con il logo dell’associazione entro il termine predetto di 45 giorni dalla data del bonifico bancario.
Il contributo potrà essere erogato in un’unica soluzione ovvero mediante più acconti, secondo modalità che verranno rese note all’atto della predetta comunicazione, ed eventualmente concordate tra l’Associazione ed i beneficiari.
Nel caso in cui la domanda accolta abbia ad oggetto la compartecipazione alle spese di un progetto per il quale sono stati ottenuti finanziamenti anche da altri soggetti, sarà onere del beneficiario documentare, a seguito della comunicazione di ammissione dell’istanza di contributo da parte dell’Associazione La Mongolfiera di Giorgia, l’ammontare del finanziamento ottenuto da altri enti pubblici o privati per la medesima attività/intervento oggetto dell’istanza.
La somma dei contributi ricevuti non potrà in nessun modo essere superiore al valore stimato dell’intervento, pena restituzione della quota parte erogata dall’Associazione.
Resta salva la facoltà del richiedente di formulare domanda di partecipazione per eventuali successivi bandi dell’Associazione.

Belluno, 04/10/2019
Il Presidente
Ivana Turrin

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest