banner_titolo_pagine

Bilancio 2019

BILANCIO 2019

Oggi, con l’annuale Assemblea dei Soci, chiudiamo il secondo anno di attività della nostra Associazione.
Anche quest’anno, prima dell’approvazione del bilancio, vorrei condividere questa relazione con tutti i Soci perché è determinante per me, come per gli altri membri del Consiglio Direttivo, che ognuno di voi sia costantemente informato sulle nostre attività e sui risultati che raggiungiamo.

Ammetto che non è sempre stato facile anche perché, a fronte di un grande impegno per “portarci a casa” lo status di onlus (che riteniamo etichetta di garanzia nei confronti degli esterni, in particolare dei donatori) e di essere inseriti nella lista delle associazioni beneficiarie del 5 per mille, ci siamo trovati ad affrontare una modifica normativa che potrebbe anche variare seriamente la struttura dell’associazione. Come sicuramente ben sapete, l’anno scorso è entrato in vigore il testo unico degli enti del terzo settore che spazza via la definizione di onlus e che ci ha obbligato a rivedere il nostro statuto per permetterci di aderire al Registro Unico Nazionale. L’argomento ha impegnato il Consiglio tutta l’estate, ma alla fine siamo riusciti a portare a casa il risultato .

Malgrado si sia arrivati, a causa dell’emergenza sanitaria, alla fine di ottobre per riuscire a convocare l’assemblea, vi ricordo che in questa sede tiriamo le fila delle attività svolte dalla nostra associazione nel 2019, parleremo in un altro momento di quelle del 2020.

Le attività del 2019 sono state piuttosto frenetiche e caratterizzate da una forte collaborazione con altre realtà ed associazioni che ci hanno permesso sicuramente di promuovere i nostri obiettivi fra chi ancora non ci conosceva, ma anche di raccogliere fondi per raggiungere tali obiettivi.

In particolare l’attività ha interessato i seguenti settori di intervento:

1. Raccolta Fondi.

La necessità di finanziare dei progetti attraverso l’emissione di bandi ha reso particolarmente efficace la raccolta fondi. In particolare tra offerte ed erogazioni liberali nel 2019 sono stati raccolti 11.280,50 euro.

Tra le principali voci, i contributi più sostanziosi sono stati raccolti grazie a:

– donazioni di soci e non soci che ci hanno sostenuto proprio nei momenti più belli della loro vita e, ahimè, anche in quelli più dolorosi:

– raccolte fondi realizzate tramite la predisposizione di banchetti tenuti in settembre alle Dolomitike di Auronzo e alla festa di Villa Patt, e in dicembre in occasione del Mercatino Solidale in Comune di Belluno;

– donazioni di altre associazioni/gruppi quali I Besser KK (gruppo di camionisti da fuori Regione a cui appartiene anche un nostro socio) e i Veterani Pizzeria Salinas (squadra di calcio della sinistra Piave), che si sono dimostrati molto generosi;

– collaborazione con altre associazioni, realtà e personalità bellunesi quali:

1. il Comune di Chies D’Alpago (con cui abbiamo partecipato in febbraio alla Gita sul Tessina e in agosto alla Masterclass di Violino a Castion),

2. l’Associazione Belluno School Run (con cui abbiamo collaborato nell’organizzazione della pedonata dedicata alle scuole bellunesi),

3. il Maestro Roberto Bianchi (che ha messo all’asta una sua opera per cui è stata organizzata una sua personale al Fulcis in luglio),

4. l’Associazione Portaperta onlus (con cui abbiamo partecipato alla Festa della Salute di Feltre e con cui continua una collaborazione anche per la realizzazione di alcuni dei nostri gadgets),

5. l’Associazione Dona 1 Sorriso (che ci ha invitato all’evento organizzato in luglio a Pian dei Castaldi)

6. il Centro Yoga Belluno (che ha organizzato una raccolta fondi in concomitanza con due lezioni di yoga in memoria di Giorgia a Villa Patt),

7. il Centro Studi Montagna Sospirolese (che ha organizzato una raccolta fondi in corrispondenza dell’evento “Fotografare per emozionare” a Sospirolo a cui abbiamo partecipato)

8. il CAB – Collettivo Danze Urbane di Belluno (che in occasione dello spettacolo di Natale, a cui abbiamo partecipato, ha organizzato una raccolta fondi).

Vi anticipo già che anche il 2020 è iniziato all’insegna di grande generosità da parte dei nostri sostenitori.

2. Comunicazione.

Sapete già che nel 2018 abbiamo attivato sia il nostro sito internet, sia il profilo Facebook. Abbiamo chiuso il 2018 con un seguito sul profilo FB di circa 400 amici, con il 2019 abbiamo superato i 700 e, per alcuni post, la copertura ha superato i 2650 contatti. Confermiamo che, al momento, la pagina FB è il nostro principale canale di comunicazione, mentre, per la pubblicazione delle news e dei bandi, è comunque più efficace il sito internet istituzionale.

Le attività dell’associazione sono sempre rese note, grazie all’’Ufficio Stampa del CSV, alla stampa locale costituita da Il Gazzettino, Il Corriere delle Alpi, L’Amico del Popolo, GoBelluno e Bellunopres a cui si aggiungono le mail che inviamo periodicamente ai nostri soci, ai donatori (laddove possibile) e alle persone che ci hanno chiesto di restare informate.

Come già sapete nel corso del 2019 abbiamo rilascio tre interviste: una ad una radio Web di Vittorio Veneto, una a Telebelluno e una a Radio Piave.
Siamo anche stati invitati a degli eventi per spiegare cosa fa la nostra associazione: in gennaio abbiamo partecipato alla festa della befana presso il reparto di pediatria dell’Ospedale San Martino di Belluno, in marzo siamo stati presenti ad una serata tenuta dalla Parrocchia di Castion, in aprile abbiamo aperto una serata musicale al Cos.mo di Pieve di Cadore, in giugno abbiamo partecipato al meeting di Scuole in Rete al Teatro Comunale e, nella stessa giornata, alla festa di fine anno scolastico presso il reparto di pediatria dell’Ospedale San Martino di Belluno, sempre in giugno siamo stati invitati al raduno delle auto d’epoca dal circolo Gidoni in Alpago.

I bandi emessi hanno raggiunto i beneficiari anche attraverso l’ULSS e gli Uffici dei Servizi Sociali Comunali.

3. Progettualità.

Nel corso del 2019 abbiamo emesso due bandi (uno in occasione del compleanno di Giorgia e uno in concomitanza con il suo terzo anniversario). In entrambi i casi malgrado la somma stanziata fosse di 3.000 euro, abbiamo sfondato abbondantemente.
In sintesi, fra progetti finanziati per intero e progetti finanziati quota parte, abbiamo aiutato 9 beneficiari permettendo l’acquisto di: una carrozzina superleggera, una serie di sedute di ginnastica funzionale individuale sia in acqua che a secco, materiale per la realizzazione di una cameretta con angolo studio, 4 pc con vari accessori, un corso di informatica e un carrello trasportino per disabili adulti da agganciare alla bicicletta, per una somma totale di 10.362,01 euro.

E’ stato davvero un grande sforzo, ma nessuno dei richiedenti è rimasto escluso e questo ci ha dato una grande soddisfazione!

Anche per l’anno scorso le attività realizzate dall’Associazione sono state possibili grazie all’impegno dei membri del Consiglio Direttivo e di alcuni soci che si sono dimostrati particolarmente attivi e collaborativi.
Proprio per questo chiedo di nuovo la collaborazione di tutti al fine di individuare/raccogliere eventuali disponibilità e, possibilmente, di individuare una persona che abbia il tempo e la volontà di seguirmi per eventuali incontri ed interviste al fine di sostituirmi in caso di necessità.

Ho bisogno inoltre di riproporre un discorso già fatto che riguarda le spese della parte amministrativa che continua ad essere, in gran parte, gestita mediante autotassazione dei membri del Consiglio Direttivo (acquisto di materiale di cancelleria e di parte dei gadgets). Considerato che al momento l’Associazione ha un margine finanziario che l’anno scorso non c’era, in occasione della seduta del Consiglio di dicembre 2019 ho comunicato ai consiglieri che le spese debbono essere rimborsate mediante semplice richiesta che verrà approvata in Consiglio.

Parte dei gadgets vengono tuttora realizzati a mano da parte dei membri del Consiglio, di un paio di soci e da qualche simpatizzante.

Vi ringrazio nuovamente della fiducia che mi avete dato, e Vi chiedo di approvare la presente Relazione morale, allegata al bilancio 2019, per il prosieguo delle attività nel 2020, nel canale tracciato.

Prima di concludere vorrei ringraziare il Consiglio Direttivo e tutti i Soci che anche quest’anno hanno lavorato con passione, impegno, serietà e professionalità.

Conosciamo bene l’enorme lavoro che porta avanti il nostro segretario/tesoriere Manuela Francescon, e i Consiglieri ne conoscono bene anche la pazienza…. Quindi il primo ringraziamento va a lei.

Ci sono poi dei soci che hanno permesso e, in alcuni casi anche proposto, in vari modi, le attività di raccolta fondi: grazie a Stefano Basei, Mirco Costa, Monica Sponga, Luca Maccagnan, Maurizio Reberschak, Valentina Salvador, Margherita Chemello, Damiano Ianese, Grazia Maria Zanvettor, Francesco Avoscan, Alessia Padoin, Filippo Marano, Paola Praloran, Stefano Soppelsa, Marta Villa, Giacomo Gerlin, Antonella Tibolla, Giovanni Viel e Gianluca Dal Borgo (spero di non aver dimenticato nessuno); senza di loro le attività di promozione degli obiettivi dell’associazione non sarebbero state possibili.

IL PRESIDENTE
IVANA TURRIN

Di seguito la documentazione del Bilancio 2019